Scuola
Scuola
Scuola e Lavoro

Formazione, Regione Puglia stanzia 4 milioni per gli istituti professionali

Leo: «Favorire il raccordo tra il sistema dell'Istruzione Professionale e il sistema di Istruzione e Formazione Professionale»

«Abbiamo messo a disposizione degli Istituti professionali pugliesi un budget di quasi 4 milioni di euro per consentire loro di attivare tutte le attività integrative necessarie per far acquisire agli studenti conoscenze, abilità e competenze indispensabili per il conseguimento della qualifica professionale. Si tratta di una doppia opportunità: da un lato i giovani grazie a stage e tirocini potranno apprendere sul campo conoscenze altamente professionalizzanti, aggiornate e più facilmente spendibili con le imprese del territorio, dall'altro gli Istituti professionali offriranno un percorso di formazione più specialistico e dagli standard minimi più elevati».

L'assessore all'Istruzione, Formazione Lavoro, Sebastiano Leo, commenta così l'avviso che finanzia gli Istituti professionali regionali con 3.979.430 euro di fondi europei (fondi Poc Puglia 2014/2020) con la finalità di favorire il raccordo tra il sistema dell'Istruzione Professionale e il sistema di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP).

Gli studenti iscritti al secondo e al terzo anno degli istituti professionali e che intendono conseguire la qualifica professionale dovranno arricchire il percorso con tirocini e stage presso aziende, studi professionali o altre strutture del territorio (150 ore per gli studenti iscritti al terzo anno e 400 ore per gli studenti al secondo anno, ridotte del 50% per l'anno scolastico in corso, in ragione dell'emergenza epidemiologica). Solo al termine degli stage gli studenti potranno sostenere l'esame di qualifica, posticipato al 31 ottobre.

Obiettivo generale è innalzare la qualità dei livelli di istruzione e formazione professionale presso le scuole regionali, salvaguardando la specificità dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale.

«Sulla base di un percorso formativo individuale – conclude l'assessore Leo – ciascuno studente può realizzare una parte dell'apprendimento direttamente in contesti lavorativi, confermando l'IeFP come un canale decisivo per intercettare le nuove tendenze del mondo delle imprese, aggiornare le competenze professionali alla rivoluzione tecnologica in atto e formare quel capitale umano capace di introdurre innovazioni nel tessuto produttivo locale. Per questo prevediamo di finanziare, con ulteriori avvisi, anche i tirocini e gli stage degli anni successivi e, in caso di costituzione di classi separate di IeFP, parte dei fondi saranno investiti nella formazione specifica dei docenti».
  • scuola
Altri contenuti a tema
Ritorno a scuola, in Puglia la campanella suonerà il 20 settembre Ritorno a scuola, in Puglia la campanella suonerà il 20 settembre Il calendario scolastico 2021-2022
Rientro a scuola, Decaro (Anci): «Rischio Dad se non si interviene sui trasporti» Rientro a scuola, Decaro (Anci): «Rischio Dad se non si interviene sui trasporti» Necessario aumento della capacità dei mezzi di trasporto e scaglionare gli orari per evitare assembramenti
Ritorno della scuola in presenza, Leo: «Garantiti autobus in caso di ingressi scaglionati» Ritorno della scuola in presenza, Leo: «Garantiti autobus in caso di ingressi scaglionati» L'assessore è intervenuto durante il il Tavolo Permanente Regionale per l’avvio dell’anno scolastico
Ritorno a scuola, ANP: "Occorrono regole chiare e rispetto dell'obbligo di frequenza" Ritorno a scuola, ANP: "Occorrono regole chiare e rispetto dell'obbligo di frequenza" Le richieste dei presidi pugliesi al tavolo permanente regionale sulla ripresa delle lezioni in presenza
Nuovo anno scolastico, Leo: "Pronti per ripatire in presenza" Nuovo anno scolastico, Leo: "Pronti per ripatire in presenza" Questa mattina il Tavolo permanente regionale per la discussione delle modalità di ritorno a scuola
Invalsi: «Più della metà degli studenti pugliesi è impreparata». È solo colpa della DAD? Invalsi: «Più della metà degli studenti pugliesi è impreparata». È solo colpa della DAD? Pesante il quadro dipinto dall'ente di valutazione
Antonio e Marco Gennaro: da studenti a enotecnici grazie alla loro passione per il vino Antonio e Marco Gennaro: da studenti a enotecnici grazie alla loro passione per il vino I due coratini hanno ottenuto il "super diploma"
"La scuola, la città, la vita": a Corato tavola rotonda sull'istruzione "La scuola, la città, la vita": a Corato tavola rotonda sull'istruzione Al dibattito, tra gli altri, parteciperà l'assessore regionale Sebastiano Leo
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.