Carabinieri
Carabinieri
Comunicazioni

Furto e smarrimento, la denuncia si fa on line

Il servizio “Denuncia Vi@ Web” sul sito dei Carabinieri per limitare i tempi di attesa presso le caserme

Data la necessità di adottare tutti gli accorgimenti possibili per limitare la diffusione del COVID-19, nel rispetto delle disposizioni stabilite dal DPCM dell'11 marzo, l'Arma dei Carabinieri ha implementato un servizio on line per poter accogliere denunce di furto o smarrimento a carico di ignoti.

«Un servizio semplice ma molto utile, in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, in cui, nostro malgrado, i disagi si moltiplicano creando non poche situazioni di potenziale difficoltà».

Il servizio on line, disponibile sul sito www.carabinieri.it, si chiama "Denuncia Vi@ Web" ed è pensato per il cittadino, utile per la presentazione delle denunce di furto o smarrimento ad opera di ignoti, utilizzabile da qualsiasi località, che consente di limitare i tempi di attesa presso le caserme.

È quindi possibile avviare l'iter per sporgere una denuncia di furto o smarrimento direttamente da casa, dall'ufficio o da qualsiasi luogo ove sia disponibile un accesso a internet, risparmiando tempo perché all'atto della presentazione presso la Stazione/Tenenza scelta per sottoscrivere l'atto, si potrà godere di una corsia preferenziale, avendo già espletato le formalità necessarie con l'inoltro del documento per via telematica.

È sufficiente navigare sul sito www.carabinieri.it, dalla home page accedere all'area "Servizi per il Cittadino", quindi alla sezione "Denuncia Vi@ Web" e selezionare la tipologia di denuncia, l'oggetto del furto o dello smarrimento e avviare l'iter per inoltrare l'atto premendo il tasto "Inizia denuncia". Al momento possono essere ricevute soltanto per i reati ad opera di ignoti e per i seguenti oggetti: armi, documenti, targhe, titoli/effetti -assegni-carte di credito, veicoli e altro.

Una guida in linea semplice e intuitiva aiuterà l'utente nella compilazione dei campi (quelli contrassegnati con * sono obbligatori) che compongono la denuncia on-line.

Al termine della procedura, il sistema rilascerà una ricevuta contenente un "codice identificativo" e un "codice di attivazione" della denuncia, che dovrà essere presentata, entro 2 giorni, presso la Stazione/Tenenza prescelta o, per sopraggiunte esigenze, presso qualsiasi altro Comando Carabinieri.

All'indirizzo di posta elettronica che verrà indicato dall'utente, il Comando Carabinieri interessato invierà un messaggio di conferma, ovvero di rettifica, dell'orario e della data prescelti per recarsi in caserma e sottoscrivere l'atto, che assumerà così valore legale. Nella circostanza, sarà possibile effettuare anche eventuali modifiche e/o integrazioni alla denuncia.

Per individuare la Stazione/Tenenza più vicina, è a disposizione sempre nell'area Servizi per il cittadino la funzione "Dove siamo".

Si rammenta che per poter uscire da casa per recarsi in caserma è necessaria la compilazione del prescritto modulo di autocertificazione.
  • Carabinieri
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, oltre 400 positivi e 10 decessi nella sola provincia di Bari Covid, oltre 400 positivi e 10 decessi nella sola provincia di Bari Registrati 1295 test positivi e 31 morti in Puglia
Coprifuoco e zone bianche, Conte firma il nuovo Dpcm Coprifuoco e zone bianche, Conte firma il nuovo Dpcm Puglia verso la zona arancione
Monitoraggio Covid nelle scuole, curva dei contagi ridotta dopo lo stop in aula   Monitoraggio Covid nelle scuole, curva dei contagi ridotta dopo lo stop in aula   I tracciatori del Dipartimento di prevenzione ASL hanno seguito l’evoluzione dei casi positivi da fine ottobre ad oggi
Covid, oltre 1500 nuovi casi in Puglia. Sono 24 i decessi Covid, oltre 1500 nuovi casi in Puglia. Sono 24 i decessi In provincia di bari registrati 445 tamponi positivi
Covid, positivo 1 tampone su 10. Si registrano 15 morti Covid, positivo 1 tampone su 10. Si registrano 15 morti La provincia più colpita rimane quella di Bari
«Vaccino per i lavoratori del commercio», i sindacati fanno appello ad Emiliano «Vaccino per i lavoratori del commercio», i sindacati fanno appello ad Emiliano La richiesta inviata anche all'assessore Lopalco e al direttore Montanaro
Bollettino Covid, oltre 1200 casi su 10 mila test Bollettino Covid, oltre 1200 casi su 10 mila test Si contano 42 morti
Covid, 26 morti. Più di 600 positivi su 3500 tamponi somministrati Covid, 26 morti. Più di 600 positivi su 3500 tamponi somministrati La provincia meno colpita è quella di Taranto
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.