Incendio
Incendio
Editoriale

Quali conseguenze se il camion si fosse incendiato pochi metri più a nord?

Due incendi fanno riflettere sui pericoli dell'attuale collocazione del mercato cittadino

Solo per una fortunata casualità, l'incendio che ha interessato nella notte tra il 5 e 6 maggio un mezzo pesante che transitava sulla provinciale 231 in direzione Andria, non ha provocato feriti. Al momento dell'incidente nessun mezzo transitava sulla provinciale e l'autista del camion, fortunatamente, è riuscito a scendere dal mezzo prima che le fiamme lo avvolgessero totalmente. Un incendio spaventoso, accompagnato da fragorosi boati che hanno spaventato gli abitanti della zona a ridosso della provinciale.

Lo scorso dicembre, accogliendo sulle nostre pagine il grido di allarme di un cittadino, riflettevamo su quali drammatiche conseguenze potrebbe avere l'innesco di un incendio nella zona del mercato, zona nella quale, tra le tante palazzine, insiste anche un distributore di gas e carburante. Ancor più gravi sarebbero state le conseguenze se l'incendio si fosse verificato di sabato mattina, proprio quando è in pieno svolgimento il mercato.

Se lo scorso dicembre la nostra riflessione fu stimolata dall'incendio che interessò un camion per il trasporto del gas avvenuto sulla Trani - Corato, oggi torniamo sull'argomento perché l'incendio avvenuto nella notte tra il 5 e 6 maggio si è sviluppato a una distanza molto breve dalla zona del mercato, con lingue di fuoco che sono arrivate sin sulla complanare.

Un evento che fa nuovamente tremare quanti abitano nella zona del mercato. Oggi più che mai le preoccupazioni del nostro concittadino, che scelse le nostre pagine per fare una serie di considerazioni e lanciare un appello alle istituzioni, meritano di ricevere attenzione.

Cosa sarebbe accaduto se l'incendio si fosse sviluppato pochi metri più a nord? Se lo chieda il commissario prefettizio. Se lo chiedano i candidati sindaci. Se lo chiedano i consiglieri comunali, gli assessori e i sindaci che in questi anni hanno lavorato a Palazzo di Città.

Una domanda retorica che mette i brividi. Per questo invitiamo a rileggere quanto da noi pubblicato lo scorso 23 dicembre.
  • Incendio
Altri contenuti a tema
Rogo a Castel del Monte, aperta un'inchiesta Rogo a Castel del Monte, aperta un'inchiesta Lo hanno confermato fonti della Procura di Trani. Non si esclude la pista dolosa
Castel del Monte: domato l'incendio, si cercano gli eventuali responsabili Castel del Monte: domato l'incendio, si cercano gli eventuali responsabili Fiamme placate a circa 30 metri dal maniero federiciano. Il Sindaco di Andria: «Mano umana? Toccherà alle indagini stabilirlo»
Ennesimo rogo d'auto nella notte Ennesimo rogo d'auto nella notte Coinvolti due veicoli, il timore di un'azione dolosa
A fuoco una caldaia, trambusto nella notte in via Mercadante A fuoco una caldaia, trambusto nella notte in via Mercadante L'intervento dei Vigili del fuoco ha permesso di riportare la situazione in sicurezza
Mezzo pesante in fiamme negli spazi esterni di un'officina. Video Mezzo pesante in fiamme negli spazi esterni di un'officina. Video Allertati i Vigili del fuoco
Rogo d'auto nella notte in via Cincinnato Rogo d'auto nella notte in via Cincinnato I Vigili del fuoco hanno domato le fiamme
Auto in fiamme in via Salaria Auto in fiamme in via Salaria I Vigili del fuoco hanno evitato guai peggiori
Fiamme in un garage di Via Einaudi Fiamme in un garage di Via Einaudi Intervento dei vigili del fuoco
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.