Carabinieri Olive
Carabinieri Olive
Cronaca

Rubano olive ma un cittadino chiama il 112, arrestati in 3

Intervento dei Carabinieri di Molfetta

3 arresti e 5 quintali di olive recuperate. È il bilancio di un intervento dei Carabinieri a Molfetta, attivati dalla segnalazione al 112 di un cittadino, durante un'operazione per contrastare il fenomeno sempre attuale dei furti di olive. Non si tratta di una cosa nuova, ma è un fatto fisiologico che coincide con la campagna olearia. Nella banda di predoni c'era anche un uomo di Corato.

Nel particolare periodo caratterizzato dall'emergenza da Covid-19, oltre agli incessanti servizi sui centri abitati, finalizzati al controllo del rispetto delle misure di contenimento della diffusione della pandemia, i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari continuano senza alcuna sosta a sorvegliare pure le campagne della provincia di Bari e di Barletta, Andria e Trani, al fine di prevenire e reprimere gli odiosi furti di olive e di attrezzi ai danni degli agricoltori, denunciati da Coldiretti.

Così, dopo l'arresto dei giorni scorsi di 3 persone, colte nella flagranza di furto di 15 quintali di olive nelle campagne di Trinitapoli, e le denunce a piede libero di 8 persone complessive, sorprese nelle scorse settimane, in momenti diversi, a rubare i raccolti nelle campagne di Cassano delle Murge, di Palo del Colle, di Bitonto e di Sannicandro di Bari, nel barese, sono entrati in azione anche i Carabinieri della Compagnia di Molfetta, alle direttive del capitano Francesco Iodice.

Nel giorno dell'Immacolata, infatti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, diretti dal sottotenente Domenico Mastromauro, hanno arrestato 3 persone, di 20, 24 e 48 anni, due di Molfetta e una di Corato, sorprese all'interno di un terreno lungo la strada vicinale Marcinase. In pieno giorno, una squadra di ladri ha pensato di poter agire indisturbata nel rubare quintali di olive ai danni di ignari agricoltori molfettesi. Ma stavolta non è andata così!

Un agricoltore della zona, insospettitosi dalla loro presenza, ha contattato il 112. ​«Preziosa - rimarcano dalla Compagnia - è stata la collaborazione offerta». I Carabinieri, con l'ausilio di auto civetta, sono immediatamente giunti presso il fondo, nella zona industriale di Molfetta, lungo la provinciale per Corato, ove hanno sorpreso i tre uomini, con altrettante pertiche, che battevano i rami per far cadere le olive su due teli disposti ad hoc sotto gli alberi, e li hanno bloccati.

Sui teli sono stati rinvenute le olive, e poco distante, celate dietro altri alberi di ulivo, anche una bagnarola, un secchio e due sacchi per la raccolta. I Carabinieri hanno recuperato i 5 quintali di olive, restituendole al legittimo proprietario. Il finale? Tre arresti con destinazione il "gabbio", la casa circondariale di Bari.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
La Stazione dei Carabinieri di Corato passa alle dipendenze della Compagnia di Molfetta La Stazione dei Carabinieri di Corato passa alle dipendenze della Compagnia di Molfetta Ufficializzato il passaggio a seguito dell'istituzione del Gruppo Carabinieri di Trani
1 Prostituzione in una suite con vasca idromassaggio nel centro di Corato, due arresti Prostituzione in una suite con vasca idromassaggio nel centro di Corato, due arresti In manette due donne, una italiana e una marocchina
Furti di opere d'arte, oltre cinquecento i beni sequestrati nel 2019 tra Puglia e Basilicata Furti di opere d'arte, oltre cinquecento i beni sequestrati nel 2019 tra Puglia e Basilicata Intensa l'attivià del nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale
Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Coronavirus, criminali in quarantena. Il colonnello Cairo: «Reati in calo del 31%» Il bilancio del comandante provinciale dell'Arma: «Controllate 89mila persone». Sul futuro: «Terremo alta l'attenzione sull'usura»
Sparò ai vigilanti dopo l'assalto alla banca, preso pericoloso latitante Sparò ai vigilanti dopo l'assalto alla banca, preso pericoloso latitante Il tentanto colpo nell'aprile 2018. Il piano fu sventato da un coratino in servizio a Ruvo di Puglia
Prepara il pranzo per una famiglia in difficoltà, il gesto trova la solidarietà dei carabinieri Prepara il pranzo per una famiglia in difficoltà, il gesto trova la solidarietà dei carabinieri I militari si offrono per la consegna. Il cibo preparato a Corato raggiunge Trani
Corato e comuni limitrofi blindati per evitare l'esodo: posti di blocco ovunque Corato e comuni limitrofi blindati per evitare l'esodo: posti di blocco ovunque La misura di controlli per evitare spostamenti ingiustificati
La pensione? La ritirano per voi i Carabinieri La pensione? La ritirano per voi i Carabinieri Sottoscritto l'accordo tra l'Arma e Poste Italiane
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.