Educazione
Educazione
Attualità

Due progetti di assistenza educativa per i minori e le loro famiglie

I progetti sono stati illustrati ai dirigenti scolastici della città

Il 29 gennaio scorso presso gli uffici del settore servizi sociali del comune di Corato si è svolta una riunione tecnico-operativa, presieduta dal dirigente comunale dott. Paolo Milillo, finalizzata ad illustrare ai Dirigenti degli Istituti comprensivi cittadini di scuola primaria e secondaria di primo grado le modalità attraverso le quali, a partire dal prossimo mese di febbraio, sarà data attuazione a due importanti progetti rientranti nel servizio di Assistenza Educativa Domiciliare e Territoriale affidato, dall'ambito territoriale sociale di Corato, Ruvo di Puglia e Terlizzi, all'Associazione Temporanea di Imprese comunità San Francesco - medihospes cooperativa sociale onlus.

Con il primo progetto, denominato "Fuoriclasse", si intende individuare strategie per la riduzione del disagio dei minori, appunto al di fuori dell'ambito ristretto della classe didatticamente concepita, mediante la presenza di un professionista delle relazioni d'aiuto nei corridoi, nei bagni e in tutti i luoghi dell'istituto non normalmente adibiti allo svolgimento delle attività didattiche.

In tal modo si cercherà, da un lato di ridurre il disagio palesato dagli alunni associato all'uscita di questi ultimi dalla classe mediante il presidio di ambienti non adibiti alle attività didattiche e, dall'altro, di ridurre eventuali fenomeni di bullismo prevenendo le dipendenze ed intercettando eventualmente minori che richiedono attenzione da parte di altri servizi.

Si tratta di un metodo nuovo basato sull'ascolto attivo ed empatico. Se necessario, verranno dati ai ragazzi opportuni suggerimenti rispetto a come potenziare il proprio autocontrollo, a come gestire le emozioni, a come relazionarsi con i propri coetanei e con i docenti.

Con il secondo progetto, denominato "Essere genitori efficaci", si intende offrire occasioni di incontro fra genitori, alle prese con l'educazione dei propri figli. Con l'aiuto di uno psicologo e/o pedagogista esperto nella conduzione di gruppi, i genitori potranno scambiarsi, in un contesto adeguato, informazioni ed esperienze, ricercare strategie efficaci per la risoluzione dei problemi che la famiglia si trova quotidianamente ad affrontare, rafforzare le competenze genitoriali e dialogare in modo costruttivo per definire nuovi modi di essere genitori, nuovi progetti ed iniziative di essere famiglia, con la consapevolezza di giocare un ruolo attivo nella definizione del benessere, non solo personale, ma del proprio nucleo familiare.
  • Servizi sociali
Altri contenuti a tema
Buoni spesa, ecco il bando per le persone in difficoltà Buoni spesa, ecco il bando per le persone in difficoltà La guida per richiedere il contributo
Centri di ascolto per famiglie, riparte l'attività al pubblico Centri di ascolto per famiglie, riparte l'attività al pubblico Le attività riguardano l'ambito Corato - Ruvo e Terlizzi
Contrasto alla dispersione scolastica, Comune aderisce al bando "Facciamo Conoscenza" Contrasto alla dispersione scolastica, Comune aderisce al bando "Facciamo Conoscenza" Qualora aggiudicato, il bando prevede risorse per mezzo milione di euro
Cittadini in difficoltà: «Chiamiamo invano i servizi sociali». De Benedittis in TV: «Presto il bando buoni spesa» Cittadini in difficoltà: «Chiamiamo invano i servizi sociali». De Benedittis in TV: «Presto il bando buoni spesa» Decine le segnalazioni giunte alla nostra redazione. Il telefono degli uffici squilla a vuoto
Il centro ascolto famiglia continua a lavorare per il sostegno psicologico e sociale Il centro ascolto famiglia continua a lavorare per il sostegno psicologico e sociale I numeri e i contatti dei professionisti che erogano il servizio gratuito
Attiva la consulenza on line per donne in attesa e neomamme Attiva la consulenza on line per donne in attesa e neomamme A cura dell'Ordine Interprovinciale delle Ostetriche Bari/BAT
«Abbiamo garantito al sig. Antonio e alla sua famiglia tutti i previsti servizi di assistenza» «Abbiamo garantito al sig. Antonio e alla sua famiglia tutti i previsti servizi di assistenza» Da Palazzo di Città un chiarimento circa la storia di una famiglia senza dimora raccontata da un giornale locale
Violenza ai servizi sociali, il sindaco: «Questa storia deve finire» Violenza ai servizi sociali, il sindaco: «Questa storia deve finire» La solidarietà del primo cittadino agli agenti aggrediti e feriti
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.