Sten. Pietro Zona
Sten. Pietro Zona
Attualità

Giunge ad Andria il Sten. Pietro Zona: guiderà la sezione operativa della Compagnia Carabinieri

Militare di provata esperienza, si è distinto per aver ricoperto brillantemente l'incarico di Comandante di Stazione a Corato

Ha assunto l'incarico di Comandante della sezione operativa della Compagnia Carabinieri di Andria, il Sottotenente Pietro Zona, giunto ad Andria nei giorni scorsi
dopo aver concluso il corso per ufficiale presso la prestigiosa Scuola dell'Arma dei Carabinieri di Roma.

Militare di provata esperienza e di eccellente attitudine investigativa, ha ricoperto nell'Arma, per oltre un ventennio, l'incarico di Comandante della Stazione Carabinieri di Corato, prima della promozione nel novembre dello scorso anno ad ufficiale, distinguendosi per spirito di servizio, tanto da meritarsi nel giugno del 2017, il premio annuale "Comandanti di stazione", assegnato «per la meritoria attività svolta nel servizio d'istituto nell'anno 2016» dal Comando interregionale Carabinieri "Ogaden" di Napoli.

Casertano d'origine, classe 1966, ha conseguito sia la laurea in Scienze dell'amministrazione a Siena e quella in Scienze politiche con indirizzo economico-giudiziario a Napoli. Nella sua lunga carriera professionale nella territoriale, ha svolto con successo indagini a tutto campo, da quelle sui reati predatori, ai casi di omicidio, alle rapine a mano armata fino ad arrivare alle attività di contrasto alla detenzione ed allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Ai numerosi encomi e benemerenze tributategli dall'Arma dei Carabinieri per la brillante attività professionale, il Sottotenente Pietro Zona è stato insignito nel 2013 dal Capo dello Stato dell'onorificenza di "Cavaliere al Merito della Repubblica".

Con l'arrivo del Sottotenente Pietro Zona, si consolida la presenza degli ufficiali nella Caserma di viale Gramsci, sede del Comando Compagnia. Al Comandante della Compagnia, Capitano Domenico Montalto, si affianca il suo vice, Sottotenente Giosuè Bonfardino, quella del Luogotenente con incarichi speciali Raffaele Auricchio in qualità di Comandante della sezione Radiomobile e quindi del Sottotenente Pietro Zona che guiderà la sezione operativa.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Pretendevano soldi da un anziano, incubo finito per un 83enne Pretendevano soldi da un anziano, incubo finito per un 83enne Misura cautelare per i due presunti estorsori
Ragazza aggredita nel portone di casa, bloccato un uomo Ragazza aggredita nel portone di casa, bloccato un uomo L'uomo è stato condotto in caserma
Rubano mezza tonnellata di olive, in manette tre persone Rubano mezza tonnellata di olive, in manette tre persone Due i coratini arrestati dai carabinieri di Ruvo
Lotta al caporalato, oltre 50 arresti dei carabinieri in Puglia. Bari e Bat le province capofila Lotta al caporalato, oltre 50 arresti dei carabinieri in Puglia. Bari e Bat le province capofila Nel territorio del capoluogo regionale sono state elevate sanzioni per 1 milione 400 mila euro, su 69 controlli dei militari
Furti in appartamento, eseguite 14 misure cautelari Furti in appartamento, eseguite 14 misure cautelari La banda operava in tutto il sud Italia
Il Generale La Gala sfida la camorra: «Aggrediremo il patrimonio dei clan» Il Generale La Gala sfida la camorra: «Aggrediremo il patrimonio dei clan» Il militare coratino comandante provinciale dei Carabinieri di Napoli
Presa la banda dei furti in appartamento, colpivano in tutta la provincia Presa la banda dei furti in appartamento, colpivano in tutta la provincia Quattro georgiani in manette. Le indagini partono dal nord barese
Rocambolesco tentativo di evasione dai domiciliari di un 23enne coratino Rocambolesco tentativo di evasione dai domiciliari di un 23enne coratino Il giovane, rintracciato al pronto soccorso dell'ospedale, ha aggredito i Carabinieri dandosi alla fuga. Riacciuffato, si è scagliato contro altri due militari ma è stato infine bloccato
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.