freddo
freddo
Politica

«I sindaci assicurino il riscaldamento nelle scuole e la pulizia degli ingressi»

L'appello del presidente del comitato di Protezione Civile Ruggiero Mennea

Non è stato soltanto il freddo a rendere traumatico il rientro degli studenti e degli insegnanti a scuola. In alcuni casi c'è chi, scivolando sul ghiaccio, si è fatto male, dovendo persino ricorrere alle cure.

L'ingresso di alcuni istituti è una insidia per la presenza di neve accumulatasi e ghiaccio. Con le temperature, appena al di sopra dello zero, il rischio concreto che la presenza di ghiaccio perduri è davvero elevato.

Per questo il presidente del comitato permanente di Protezione Civile Regionale Ruggiero Mennea ha lanciato un appello ai sindaci e al sindaco metropolitano di Bari affinché assicurino l'effettivo funzionamento degli impianti di riscaldamento e la praticabilità degli ingressi delle scuole.

«La scelta di riaprire le scuole questa mattina, laddove le condizioni del tempo non sono risultate proibitive, è da apprezzare. Ma voglio rivolgere un appello ai sindaci, ai presidenti delle Province e al sindaco metropolitano di Bari perché, ciascuno per gli istituti di propria competenza, provvedano innanzitutto ad assicurarsi che gli impianti di riscaldamento siano effettivamente in funzione e, poi, garantiscano la pulizia degli ingressi delle scuole, spargendo sale» ha scritto Mennea.

"Nella giornata di oggi, purtroppo, sono state numerose le segnalazioni arrivate da tutta la regione circa il mancato riscaldamento di alcune aule", rimarca il consigliere regionale.

"Purtroppo ci sono plessi ancora non dotati di termosifoni, ma non è raro – prosegue - che gli impianti siano andati in tilt dopo alcune ore di funzionamento. Per questo, chiedo ai dirigenti degli istituti di sopperire con le stufe, laddove gli impianti non ci sono, e di verificare durante la giornata l'effettivo funzionamento dei termosifoni.

Considerato poi che, anche per questa notte, si annunciano temperature rigide, invito gli stessi a lasciare i termosifoni accesi durante le ore notturne onde evitare che gli studenti, domani, trovino aule fredde".

Non è mancato, inoltre, qualche incidente, dovuto alla presenza di ghiaccio in prossimità degli ingressi delle scuole. "So che molti sindaci – prosegue Mennea – stanno provvedendo, costantemente, a spargere sale in prossimità di ingressi di scuole e altri luoghi pubblici. Ma anche in questo caso, invito a ripetere l'operazione in modo da impedire – conclude - che il ghiaccio si riformi".
  • Protezione Civile
  • scuola
Altri contenuti a tema
Studio in Puglia, borse di studio per gli studenti di scuola superiore Studio in Puglia, borse di studio per gli studenti di scuola superiore Il bando 2019/2020 della Regione Puglia con scadenza il 13 marzo
Maturità 2020, annunciate le materie della seconda prova Maturità 2020, annunciate le materie della seconda prova Greco e Latino per il Classico, Sistemi e reti e Informatica al Tecnico
Manca il gasolio per il riscaldamento, alla scuola Arbore lezioni sospese Manca il gasolio per il riscaldamento, alla scuola Arbore lezioni sospese Aule gelide, impossibile riprendere le lezioni
La Protezione civile pugliese arriva in Albania. Le drammatiche immagini dopo il sisma La Protezione civile pugliese arriva in Albania. Le drammatiche immagini dopo il sisma Il Dipartimento Protezione civile ha attivato anche una collaborazione con la Brigata Pinerolo, con la Croce Rossa e con la confederazione delle Misericordie
Alla scuola Cifarelli - Santarella è "Autunno in festa" Alla scuola Cifarelli - Santarella è "Autunno in festa" Laboratori e iniziative per i bambini più piccoli
Allerta maltempo, le scuole rimangono aperte Allerta maltempo, le scuole rimangono aperte Diversi i comuni limitrofi che hanno optato per la chiusura
Eduscopio premia ancora il Liceo Oriani, è secondo solo al Casardi di Barletta Eduscopio premia ancora il Liceo Oriani, è secondo solo al Casardi di Barletta La rilevazione tra le scuole entro i 30 km da Corato
A Castel del Monte una tavola rotonda su "La protezione civile e la tutela dei beni culturali" A Castel del Monte una tavola rotonda su "La protezione civile e la tutela dei beni culturali" Prevista la partecipazione degli studenti di Corato
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.