nastro viola
nastro viola
Attualità

Il Palazzo di Città si illumina di viola

Un simbolo per sensibilizzare alla prevenzione e alla consapevolezza sulle neoplasie pancreatiche

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Anche quest'anno le città italiane si illuminano di viola per accendere i riflettori su un "killer silenzioso" ancora troppo poco conosciuto: si stima che nel 2030 il tumore al pancreas sarà la seconda causa di morte per neoplasia al mondo

Nella serata di Giovedì 15 novembre, Giornata Mondiale per la lotta al Tumore al Pancreas, il Palazzo di città a Corato sarà illuminato di viola e saranno distribuiti palloncini, così come in diverse città italiane palazzi, monumenti, edifici, piazze e luoghi simbolici e rappresentativi al fine creare consapevolezza sulle neoplasie pancreatiche e richiedere alle istituzioni di impegnarsi a promuovere informazioni e campagne di prevenzione.

Promossa dall'Associazione Nastro Viola Onlus, con la collaborazione delle associazioni Fondazione Nadia Valsecchi Onlus, Associazione Oltre la Ricerca Onlus e Associazione My Everest Onlus, la campagna "Facciamo luce sul tumore al pancreas" è arrivata in Italia nel 2016 e ha riscosso un successo sempre crescente: grazie al tam tam di pazienti e familiari e all'impegno di istituzioni pubbliche e private l'anno scorso sono stati ben 80 i comuni che hanno aderito all'iniziativa e che nel mondo coinvolge luoghi suggestivi come le Cascate del Niagara o l'Opera House di Sidney.

Alla campagna di sensibilizzazione, a partire da quest'anno, ci sarà la partecipazione di Corato, promossa dai familiari di Mariagrazia Tota e Rosa Tedone, la quale nasce con l'obiettivo di portare l'attenzione pubblica su una patologia che in Italia, ogni anno, colpisce oltre 13mila persone. L'idea è quella che, con gesti anche semplici, si possa modificare la storia naturale di questo "killer silenzioso" che, nonostante l'alto tasso di mortalità, riceve soltanto il 2% dei fondi europei destinati alla ricerca.

La diagnosi precoce del tumore al pancreas è resa difficile poiché i sintomi maggiormente riconducibili a questa malattia appaiono solo in stato avanzato. I campanelli di allarme maggiormente frequenti sono costituiti da ricorrenti disturbi dell'apparato digerente, improvviso calo di peso, persistenti dolori addominali che si irradiano alla schiena, urine scure, feci di colore chiaro, nausea, vomito, comparsa improvvisa di diabete, prurito ed ittero (colorazione giallastra della cute e della parte bianca dell'occhio). Tutto il mese di novembre è dedicato al tumore al pancreas. Tra le singole iniziative promosse dalle Associazioni, si segnala l'incontro nazionale che >quest'anno si terrà a Verona il 16 novembre nella sala convegni del Palazzo della Gran Guardia di Piazza. Si tratta di un'intera giornata aperta a chiunque fosse interessato per fare il punto sulla ricerca, sulle terapie, sulle cure e sugli aspetti legati alla prevenzione, alla diagnosi e all'alimentazione che ruotano attorno questo tumore.

Per maggiori informazioni sulla Associazione Nastro Viola Onlus:
www.nastroviola.org
Per informazioni sulla Giornata Mondiale contro il Tumore al Pancreas:
www.wpcditalia.org
www.worldpancreaticcancerday.org
  • salute
Altri contenuti a tema
1 La generosità di Federica: i suoi occhi continueranno a vivere. Donate le cornee La generosità di Federica: i suoi occhi continueranno a vivere. Donate le cornee La donazione è stata effettuata nell'Ospedale di Andria
Ospedale, in arrivo un nuovo mammografo. Piarulli: «Si acquisti anche un kit di tomosintesi» Ospedale, in arrivo un nuovo mammografo. Piarulli: «Si acquisti anche un kit di tomosintesi» La senatrice pentastellata in contatto con i vertici della ASL
«La Regione istituisca la figura dell'infermiere di famiglia» «La Regione istituisca la figura dell'infermiere di famiglia» La richiesta degli ordini delle professioni infermieristiche di Bari, Bat e Brindisi
Il medico di fiducia, una "persona" in grado di alleviare la sofferenza Il medico di fiducia, una "persona" in grado di alleviare la sofferenza Si è concluso il terzo appuntamento con "DiversaMente prendersi cura"
1 La riabilitazione psichiatrica durante la pandemia La riabilitazione psichiatrica durante la pandemia Il racconto dello psicologo Saverio Costantino
Coronavirus, Vito Montanaro: «Nessun allarme in Puglia» Coronavirus, Vito Montanaro: «Nessun allarme in Puglia» Precisazioni e indicazioni del direttore del Dipartimento Politiche della Salute della Regione Puglia
Rischio clinico nella gestione di pazienti complessi a domicilio Rischio clinico nella gestione di pazienti complessi a domicilio Lo studio dell’Unità Operativa Rischio Clinico e Qualità della ASL di Bari
Coronavirus, anche in Puglia attiva la task force Coronavirus, anche in Puglia attiva la task force Emiliano: «Per qualsiasi dubbio i cittadini possono rivolgersi a medici di famiglia e pediatri»
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.