messa
messa
Attualità

La storia di Don Giuseppe, il prete nonno consacrato a 71 anni

Don Giuseppe Mangano è di Corato ma vive a Bologna da mezzo secolo

Quella di Don Giuseppe Mangano è una storia speciale, sulla quale si sono accesi i riflettori proprio per la sua originalità.

Fino all'età di 71 anni, don Giuseppe era per tutti Giuseppe, amorevole padre di uno chef e nonno di tre nipoti. Giuseppe era stato anche un buon marito sino al 2008, anno in cui diventò vedovo. La vera svolta della sua vita, però, è arrivata a 71 anni quando ha scelto di diventare sacerdote.

Don Giuseppe è nato a Corato e vive da oltre cinquant'anni a Bologna con la sua famiglia. La sua storia è stata raccontata dal Tgcom24.

Da cinque anni è diacono permanente e presto sarà consacrato come sacerdote.

La fede di Don Giuseppe è viva da sempre. Come racconta il Tgcom24, la sua vocazione era già nota a sua moglie la quale in punto di morte gli avrebbe chiesto se avrebbe scelto di diventare prete. "Oggi sarebbe felice – dice Giuseppe al tgcom24 – sapeva che ci tenevo".

Un percorso verso il sacerdozio non semplice, quello di don Giuseppe. Il Cardinale Caffara avrebbe nutrito dubbi sulla sua vocazione ma l'arcivescovo Zuppi, così come raccontato da don Mangano al tgcom24, "una volta ascoltata la mia storia mi ha abbracciato e ha detto sono contento". Sarà proprio lui, molto presto, a consacrarlo presbitero.

Don Giuseppe aspetta dunque di celebrare la sua prima messa accanto a suo figlo e ai suoi nipoti che vivono in America e che vedranno il loro nonno indossare una casula e presiedere l'eucarestia dietro l'altare e magari dispensare loro i sacramenti.
  • Chiesa
Altri contenuti a tema
Missionario rapito in Niger, la Chiesa di Corato in preghiera Missionario rapito in Niger, la Chiesa di Corato in preghiera Padre Pierluigi Macalli è nelle mani dei rapitori dallo scorso 17 settembre
Don Marco Cannavò saluta la città di Corato. Tornerà nella diocesi di Milano Don Marco Cannavò saluta la città di Corato. Tornerà nella diocesi di Milano Saluti anche per don Aurelio Carella: si trasferirà a Barletta
1 La statua di Sant’Antonio da Padova tra le vie della città di Corato La statua di Sant’Antonio da Padova tra le vie della città di Corato Dopo 50 anni il ritorno di una tradizione religiosa molto sentita dai fedeli
Felice Musto sarà ammesso tra i candidati all'ordine sacerdotale Felice Musto sarà ammesso tra i candidati all'ordine sacerdotale La celebrazione si terrà sabato presso la parrocchia di Santa Maria Greca
Cattolici e Valdesi si incontrano a 500 anni dalla Riforma di Lutero Cattolici e Valdesi si incontrano a 500 anni dalla Riforma di Lutero Due incontri ecumenici per la Zona Pastorale San Cataldo e la Chiesa Valdese di Corato
Sul quotidiano "Avvenire" Mons. Pavone ricorda l'Arcivescovo Pichierri Sul quotidiano "Avvenire" Mons. Pavone ricorda l'Arcivescovo Pichierri Domenica si celebrerà la giornata diocesana del quotidiano cattolico
Domani si celebra la Giornata Comunitaria della comunità ecclesiale cittadina Domani si celebra la Giornata Comunitaria della comunità ecclesiale cittadina E’ prevista la partecipazione di sacerdoti, diaconi, religiosi e consacrati, laic
1 Si rinnova la devozione per la Madonna del Pozzo Si rinnova la devozione per la Madonna del Pozzo Ieri la statua della Madonna portata in processione per le vie del centro
© 2016-2018 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.