Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Operazione antimafia nell'area murgiana, coinvolti 2 coratini

In tutto sono 24 le persone arrestate dai carabinieri

Ci sono anche due coratini tra le 24 persone arrestate nell'ambito della operazione antimafia dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari che ha riguardato le province di Bari, Matera, BAT e Torino, in particolare nei comuni di Altamura, Triggiano, Grumo Appula, Matera, Montescaglioso e Miglionico, per chiudere il cerchio sull'agguerrito clan "Loiudice" di Altamura.

Capi e affiliati sono stati neutralizzati da una complessa indagine che, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia del capoluogo pugliese, ha colpito in modo decisivo un pericoloso gruppo criminale, attivo sull'area murgiana.

Sono 24 i soggetti tra cui i coratini L. A. di 52 anni e N.M. di 45 anni, raggiunti dall'ordinanza di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Bari, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, poiché ritenuti responsabili, a vario titolo, di "associazione di tipo mafioso con l'aggravante della disponibilità di armi, detenzione e porto di armi, associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, estorsione, associazione a delinquere finalizzata ai furti di auto e alla successiva estorsione, ricettazione, rapina, turbativa d'asta immobiliare e sfruttamento della prostituzione".

OPERAZIONE LOGOS
L'operazione , convenzionalmente denominata "Logos", costituisce il compendio di un'articolata indagine, avviata alla fine del 2017, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia e condotta dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Bari mediante continui servizi di osservazione e pedinamento, numerose attività tecniche d'intercettazione telefonica e ambientale e attraverso l'utilizzo delle dichiarazioni rese da numerosi collaboratori di giustizia, che hanno permesso di costruire un solido quadro indiziario in ordine ai gravissimi reati contestati agli indagati.

L'attività della Direzione Distrettuale Antimafia e degli investigatori dell'Arma dei Carabinieri ha consentito di fotografare la perdurante operatività dell'organizzazione criminale facente capo a Loiudice Giovanni, detto Giannino, legata dapprima al clan Parisi e in ultimo al clan Capriati, ed attiva con carattere di stabilità nel territorio di Altamura.

È stata documentata la pervasività dell'associazione, dotata di una struttura organizzativa stabile e caratterizzata dal ricorso sistematico alla violenza per imporsi nel controllo delle attività illecite nel territorio di Altamura, finalizzata alla commissione di una indefinita serie di delitti, in particolare in materia di armi, traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, reati di turbativa d'asta immobiliare, associazione a delinquere, furti di autovettura ed estorsioni.



  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Al bar dopo l'aggressione, in quattro in manette. I dettagli Al bar dopo l'aggressione, in quattro in manette. I dettagli In carcere i giovani presi questa mattina
Blitz dei carabinieri nei pressi di Piazza Di Vagno Blitz dei carabinieri nei pressi di Piazza Di Vagno Sarebbero stati effettuati degli arresti
Sparatoria nel centro, il responsabile si è presentato spontaneamente in caserma Sparatoria nel centro, il responsabile si è presentato spontaneamente in caserma È attualmente in stato di fermo
Ladri di gioielli presi dai Carabinieri: un colpo anche a Corato Ladri di gioielli presi dai Carabinieri: un colpo anche a Corato Individuati dopo il furto di una collana ed un bracciale
Arrestato 59enne coratino: era il "taxista" delle prostitute Arrestato 59enne coratino: era il "taxista" delle prostitute Operazione dei Carabinieri a Toritto
Cambio al vertice provinciale dei Carabinieri: arriva il colonnello Francesco De Marchis Cambio al vertice provinciale dei Carabinieri: arriva il colonnello Francesco De Marchis Prenderà il posto del Generale Fabio Cairo in partenza per Roma
Operazione "On the road", nuova misura restrittiva per 12 indagati di Andria e Corato Operazione "On the road", nuova misura restrittiva per 12 indagati di Andria e Corato Sono accusati di associazione a delinquere finalizzata ai furti di automobili
Operazione "On the road", disposte misure cautelari per gli indagati Operazione "On the road", disposte misure cautelari per gli indagati Quattro vanno in carcere
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.