Basket Corato
Basket Corato
Basket

Basket Corato si impone per 75-66 sulla Scandone Avellino

I neroverdi a - 4 dalla zona playoff

Sorride all'Adriatica Industriale Basket Corato la ventiduesima giornata di Serie B Old Wild West girone D: al PalaLosito, un un'atmosfera da categoria superiore, gli uomini guidati da coach Cadeo si impongono per 75-66 sulla Scandone Avellino, centrando la quarta vittoria nelle ultime cinque gare disputate (non era mai accaduto). Un match mai in discussione, con i padroni di casa che dominano il primo tempo (46-23) e controllano sempre attorno alla doppia cifra nella seconda frazione. La giornata appena svoltasi inoltre, sorride a Corato anche per il fatto che praticamente tutte le squadre che occupavano l'ottava piazza della graduatoria sono state sconfitte, in questo modo i neroverdi ora si trovano a - 4 dalla zona playoff, con otto match da giocare.

1° QUARTO: La "prima" dell'era Cadeo si apre con un personalissimo 5-0 di Gigi Brunetti (in doppia "doppia" con 17 punti e 11 rimbalzi), Marchetti accorcia da oltre l'arco. Tutto ciò nel primo minuto di gara. I ritmi sono forsennati, le squadre attaccano sempre nei primi 10" e ne vien fuori una partita spettacolare e senza esclusione di colpi seppur con qualche errore ambo le parti. Avellino è letale da fuori e trova altre due triple a stretto giro con Marzaioli e Ondo Mengue, Corato fa girare palla alla grande con Brunetti ancora sugli scudi (8-9 al 4'). Sereni mette la freccia con Idiaru, Marzaioli a cinque minuti e mezzo dalla fine del quarto segna l'ultimo canestro ospite. Da qui è un monologo tutto neroverde: Yabre (grande partita la sua), Kekovic, Stella e Sereni, griffano il 10-0 di parziale e l'Adriatica Industriale va a riposo doppiando gli avversari sul 22-11.

2° QUARTO: Il 2/2 dalla lunetta di Dilas è solo un fuoco di paglia, dall'altra parte capitan Stella spara dal gomito, Kekovic e Serroni fanno la voce grossa in penetrazione centrale (29-13 al 12'). Grande spavento per il capitano in seguito ad una caduta, che esce in maniera precauzionale, rientrerà al tramonto del primo tempo. Dopo 8' di digiuno, Avellino torna a segnare con il cronometro in movimento, sempre da lontano perché nel pitturato non c'è storia, Idiaru e Brunetti provano la fuga definitiva (34-16 al 14'). Stanzani prova a tenere i suoi quantomeno in partita, ancora Efe Idiaru vola in cielo su assist millimetrico di Brunetti in alley-oop, che si ripete dalla lunetta. Stella dimostra a tutti di stare bene con una bomba delle sue, Sereni non sbaglia dalla media, Idiaru chiude il quarto con una super stoppata. All'intervallo lungo è 46-23, con i tifosi di casa in visibilio per la qualità di gioco vista sul parquet.

3°QUARTO: Si rientra in campo, Corato prende fiato dopo un tempo a "mille all'ora", coach De Gennaro sistema a zona i suoi. Il risultato è che gli ospiti accorciano sospinti dal caloroso e numeroso pubblico ospite. Stanzani (10 punti), Ondo Mengue e Bianco firmano un parziale di 0-9 interrotto solo da Serroni (48-32 al 14'), ancora Ondo Mengue (top scorer con 18 punti) accorcia da lontano con due triple, inframezzate dal tiro da oltre la linea dei 6,75 di Idiaru. Brunetti e Tassone fissano il primo parziale di un terzo periodo da 14-26, Marchetti segna per i lupi, Brunetti e Marzaioli chiudono il quarto sul 60-49, con Avellino di nuovo in partita.

4° QUARTO: Pronti via, Ondo Mengue risponde a Serroni, Yabre segna in penetrazione, Tassone dai nove metri fa esplodere un PalaLosito caldissimo e festante e chiude nuovamente il match (67-51 al 33'). Serroni trova la gioia della tripla dopo alcuni sfortunati tentativi, poi a stretto giro mettono la firma Stanzani, Tassone e Marchetti (14 punti), Serroni e Ondo Mengue hanno la meglio delle difese in penetrazione (73-59 al 37'). Marzaioli e Marchetti provano a riaprirla ad un passo dalla fine sino al -9, il 2/2 dalla lunetta di Tassone vale oro, i due liberi di Ondo Mengue servono solo per le statistiche: Corato batte Avellino 75-66.

Convincente prova dell'Adriatica Industriale, che trova una vittoria importante in chiave classifica, che fa morale per la modalità in cui è arrivata. Certamente la squadra dovrà lavorare ancora tantissimo per assimilare la pallacanestro di lettura di coach Cadeo, ma la strada intrapresa è certamente molto positiva ed incoraggiante. Incoraggiante infine è stato l'apporto del pubblico, che sembra tornato caldo e rumoroso: in una bolgia così, da qui alla fine, tutti faranno fatica a portare via i due punti dal PalaLosito.
  • As Basket Corato
Altri contenuti a tema
Basket Corato, Giulio Cadeo confermato head coach Basket Corato, Giulio Cadeo confermato head coach Sarà anche a capo della “cantera” coratina, nel ruolo di Responsabile del Settore Giovanile
Lo scambio di titoli è realtà, Basket Corato in C Gold Lo scambio di titoli è realtà, Basket Corato in C Gold I neroverdi cedono il diritto di B alla Pallacanestro Molfetta
Basket Corato contro Avellino, in corsa per i play-off Basket Corato contro Avellino, in corsa per i play-off Domani il match al PalaLosito
Sfottò post derby all'imprenditore Mazzilli Sfottò post derby all'imprenditore Mazzilli Volantini offensivi all'indirizzo del titolare di Adriatica Industriale
Thomas Pisoni indossa la casacca del Basket Corato Thomas Pisoni indossa la casacca del Basket Corato Il pivot alla corte di coach Gesmundo
L'Adriatica Industriale riparte il 20 agosto L'Adriatica Industriale riparte il 20 agosto Il calendario degli impegni dei neroverdi nella preseason. Joma nuovo sponsor tecnico
Basket Corato, preso Daniele Grilli Basket Corato, preso Daniele Grilli Il cestista romano alla corte di coach Gesmundo
Basket, ufficializzato il calendario. Corato gioca la prima con Palestrina Basket, ufficializzato il calendario. Corato gioca la prima con Palestrina I neroverdi inseriti nel girone D
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.