arresto polizia generico
arresto polizia generico
Cronaca

Perseguitava la ex fidanzata non rassegnandosi alla fine della relazione, arrestato 31enne

L'accusa è di atti persecutori e detenzione di arma bianca e pistola con matricola abrasa

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Nella giornata di ieri a Corato, la Polizia di Stato, ha proceduto all'arresto di T.S. 31enne incensurato, in applicazione di una ordinanza di custodia cautelare, accusato di atti persecutori e di detenzione di arma bianca e di pistola con matricola abrasa.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti del Commissariato di Polizia di Corato che hanno condotto le indagini, i primi atti persecutori messi in atto dall'uomo risalirebbero al 2015, quando, non accettando la fine della relazione sentimentale con la vittima, aveva procurato danni all'abitazione. A distanza di alcuni mesi avrebbe persino incendiato l'autovettura della sua ex compagna sotto la sua abitazione.

Non solo. L'uomo avrebbe tempestato la vittima con messaggi e sms, e l'avrebbe turbata con citofonate continue ed insistenti, sbarramenti della strada, pneumatici tagliati, sino ad un tentativo d'incendio dell'abitazione della donna; in una circostanza l'aggressore avrebbe persino tentato di investire con la propria autovettura la vittima.

Tra le altre, la vittima ha denunciato in un'occasione, che lo stalker le aveva esploso un colpo di pistola e le aveva lanciato un corpo contundente, e proprio in quel frangente gli agenti del locale Commissariato di P.S. erano dovuti intervenire presso l'abitazione dell'uomo, trovando un revolver carico che era stato lanciato sul manto stradale in direzione della finestra della sua camera.

L'uomo è accusato di aver costretto la vittima a modificare il suo stile di vita e a vivere in un clima di costante paura. Finalmente ieri, i poliziotti del locale Commissariato di P.S., si sono presentati a casa del 31enne ed hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP della Procura presso il Tribunale di Trani, motivata appunto dai gravi indizi di colpevolezza raccolti nel tempo dagli investigatori.

Il 31enne è ora ristretto ai domiciliari.
  • Polizia
Altri contenuti a tema
Morte Tarantini, proseguono le indagini. Ritrovato l'hard disk con le immagini delle telecamere Morte Tarantini, proseguono le indagini. Ritrovato l'hard disk con le immagini delle telecamere Si cerca di capire chi si trovasse alla guida dell'auto che ha travolto l'ex tenente della Polizia Locale
A Corato si torna a sparare. Un uomo ferito da un'arma A Corato si torna a sparare. Un uomo ferito da un'arma È accaduto in via Prenestina
Sgominata rete di pedofili, vendevano online le immagini hot Sgominata rete di pedofili, vendevano online le immagini hot Operazione "pay for see" della polizia postale
Giovane coratina vittima di abusi a Firenze Giovane coratina vittima di abusi a Firenze La 21enne è stata sottratta al giogo dei malintenzionati dall'intervento della Polizia
Fase 2, ecco il nuovo modulo di autocertificazione Fase 2, ecco il nuovo modulo di autocertificazione Da domani saranno possibili gli spostamenti fra comuni, attività fisica individuale e far visita ai congiunti
1 Uova contro l'auto della Polizia, tensione in via Aurelia Uova contro l'auto della Polizia, tensione in via Aurelia Tiro al bersaglio all'indirizzo degli agenti
Dramma in via Perosi, rinvenuto cadavere in un appartamento Dramma in via Perosi, rinvenuto cadavere in un appartamento La scoperta nella tarda mattinata di oggi
Volantini truffa nei portoni, la polizia avverte: «Non cascateci» Volantini truffa nei portoni, la polizia avverte: «Non cascateci» L'increscioso tentativo di raggiro sta coinvolgendo molti comuni
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.