Biglietti intrisi di sangue della tragedia ferroviaria
Biglietti intrisi di sangue della tragedia ferroviaria
Attualità

Vittime disastro ferroviario di Corato: "Perchè l'Ass. Giannini non ha mai preso provvedimenti per Ferrotramviaria"

"La nostra speranza rimane nel Ministro Toninelli, ricordandogli l’art 120 del Titolo Quint", sottolinea l'Astip, attraverso Daniela Castellano

C'è grande amarezza tra i familiari delle vittime del disastro ferroviario del 12 luglio 2016, dopo le parole dell'Assessore regionale Giannini. L'Astip, per il tramite di Daniela Castellano commenta gli ultimi avvenimenti, sperando adesso nell'intervento del Ministro Toninelli.

"Dopo aver letto le dichiarazioni dell'Assessore Giannini nei riguardi di Rfi e Ferrovie dello Stato, noi familiari delle vittime del disastro ferroviario Andria Corato, associati Astip, ci chiediamo come mai lo stesso non abbia mai voluto prendere provvedimenti nei riguardi di Ferrotramviaria Spa.
Vorremmo ricordare all'assessore che sono ben 18 le persone rinviate a giudizio, di cui ben 16 sono di ferrotramviaria.
Vorremmo ricordare all'assessore che i disagi dei pendolari della BariNord, sono ben piú gravi dei disagi della linea Adriatica.
Vorremmo chiedere allo stesso come mai questi trattamenti differenti, quando dovrebbe ben sapere che la tratta della BariNord é ancora intrisa del sangue dei nostri cari.
Dovrebbe iniziare ad avere rispetto dei nostri morti, e non rendere vana la loro morte, cercando di porre rimedio a questo scempio.
Si multa solo chi non ammazza?
La nostra speranza rimane nel Ministro Toninelli, ricordandogli l'art 120 del Titolo Quinto".
  • Disastro Ferroviario
  • Ferrotramviaria
  • Ferrovia Bari Nord
  • Processo disastro ferroviario
Altri contenuti a tema
Disagi Ferrotramviaria, Giannini: «I lavori porteranno a un miglioramento dei servizi» Disagi Ferrotramviaria, Giannini: «I lavori porteranno a un miglioramento dei servizi» «Non possiamo tollerare gli atti di inciviltà registrati ai passaggi a livello»
Processo disastro ferroviario, chiesta la ricusazione del collegio giudicante Processo disastro ferroviario, chiesta la ricusazione del collegio giudicante La Corte d'Appello si pronuncerà nei prossimi giorni
Processo disastro ferroviario, Di Bari: «Regione doveva vigilare sul rispetto della sicurezza della tratta» Processo disastro ferroviario, Di Bari: «Regione doveva vigilare sul rispetto della sicurezza della tratta» La nota della consigliera regionale del Movimento Cinque Stelle
Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Processo disastro ferroviario: ammessa la costituzione di parte civile nei confronti della Società Ferrotramviaria S.P.A. Si tratta di una innovativa decisione del Tribunale di Trani che farà certamente discutere
Disastro ferroviario, Regione ammessa come responsabile civile Disastro ferroviario, Regione ammessa come responsabile civile La decisione nell'udienza di oggi
Processo disastro ferroviario, oggi l'udienza nell'aula bunker del carcere di Trani Processo disastro ferroviario, oggi l'udienza nell'aula bunker del carcere di Trani Diciotto gli imputati nel processo
Inizia il processo sul disastro ferroviario, i parenti delle vittime: «Vogliamo giustizia» Inizia il processo sul disastro ferroviario, i parenti delle vittime: «Vogliamo giustizia» Nell'udienza richiesto l'inserimento della Regione tra i responsabili civili
Disastro ferroviario, al via il processo Disastro ferroviario, al via il processo Diciotto gli imputati
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.