Adriatica Industriale Basket Corato
Adriatica Industriale Basket Corato
Basket

Basket, straripante Adriatica Industriale. Il derby è neroverde

Superata la Nuova Matteotti Corato con il punteggio di 75-64

Straripante prova di forza e personalità per l'Adriatica Industriale Basket Corato, che nella stracittadina supera la Nuova Matteotti Corato con il punteggio di 75-64. Il punteggio finale non rispecchia in maniera fedele quanto visto sul parquet del PalaLosito: i ragazzi di coach Verile sono entrati con una determinazione impressionante, ipotecando già il match dopo 10' (28-8 il parziale) e controllando per i restanti 30' senza patemi d'animo.

Prima della palla a due emozionante momento dedicato al terribile conflitto tra Russia e Ucraina che sta tenendo il mondo con il fiato sospeso, poi al via il match. Partono a spron battuto i neroverdi che realizzano subito ai primi due tentativi e si portano sul 5-0, immediatamente in palla Idiaru (16 punti). La NMC però dopo 2' di difficoltà, pareggia i conti con De Angelis e Ianuale e resta attaccata al match, anche dopo la tripla a metà tempo di Efe Idiaru (12-7 al 5'). Qui la Matteotti trova l'ultimo canestro del primo quarto (1/2 a cronometro fermo), poi monologo devastante a tinte neroverdi, con un chiaro leitmotiv: difesa asfissiante, recupero palla, contropiede letale. 16-0 di parziale in poco più di quattro minuti e seria ipoteca sul match già alla prima pausa, con il tabellone del PalaLosito che recita impietoso 28-8.

Al rientro in campo subito uno scatenato Ouandie (29 punti) dalla sua mattonella con due triple, ma la Matteotti alza il livello della propria difesa e davanti inizia a trovare qualche canestro in più con Oluic (23 punti) oggi un po' fuori dal match. Mascoli e De Angelis da oltre l'arco ma il gap non cambia (38-18 a metà tempo). Qui Corato, dopo 15 minuti a ritmi impressionanti, cala un po' fisiologicamente di intensità e la NMC prova ad insinuarsi con un ritrovato Gatta a guidare le operazioni. In un paio di minuti i biancoblù piazzano un parziale di 2-11 che dimezza lo svantaggio (40-29 al 18'). Lutterman suona la carica per i suoi, Ianuale per il -10, poi a cronometro fermo le due squadre limano il parziale: 44-33 al riposo lungo.

Terzo parziale che si apre con l'inerzia ancora leggermente a favore degli ospiti, con la NMC che stringe ulteriormente la forbice (46-38 al 23'). Da qui in poi però sale nuovamente in cattedra l'Adriatica Industriale che spegne ogni velleità dei cugini. Ouandie è imprendibile nelle sue scorribande, Chiriatti mortifero dal gomito, Idiaru irresistibile, ma concede spazio a Gatta (55-41 a metà tempo). Patella chiama time-out ma il 34 bulgaro del Corato è in serata di grazia e riporta i suoi al più 20, Idiaru fissa prima dell'ultima pausa: 64-43.

Nell'ultimo periodo prova la Matteotti con le forze rimanenti a fare il miracolo, prima fase del quarto tutta biancoblù con uno 0-6 di parziale, Stella monumentale nell'area a segnare il primo canestro dei suoi dopo 4' di digiuno. Qui si realizza con il contagocce, molti falli e interruzioni e il gioco ne risente. Nel finale di puro garbage time, Oluic rende meno amara la sconfitta, nei numeri ma non nella sostanza. Finale dal PalaLosito, Corato batte Matteotti 75-64.

Bellissima prova di forza dell'Adriatica Industriale che si aggiudica il quarto derby su altrettanti ufficiali mai disputati. Questo però ha una valenza doppia, perché a 5 giornate dalla fine della regular season i neroverdi sono a +6 dal terzo posto occupato da Vieste e hanno quasi certamente blindato la seconda piazza, con Molfetta lontana 4 punti. La migliore prestazione dell'anno dei neroverdi arriva puntuale, in una partita dal grosso valore simbolico, in un momento topico del campionato.

TABELLINI:

ADRIATICA INDUSTRIALE: Idiaru 16, Tomasello 4, Stella 9, Chiriatti 6, Del Tedesco, Lutterman 12, Ouandie 29, Bucciol NE, Petrovic NE, Algie NE, Sgarlato NE, Jareci NE

NMC: Oluic 23, Gatta 8, Mascoli 8, Ranitovic 5, Ianuale 10, De Angelis 7, Cicivè 3, Sedena n.e., Bassilekin NE, Rutigliani NE, Tandoi NE, Martinelli NE
  • Basket Corato 2021 -2022
Altri contenuti a tema
Grande entusiasmo per il basket a Corato ma il PalaLosito non basta Grande entusiasmo per il basket a Corato ma il PalaLosito non basta Sportivi costretti a restare fuori dall'impianto nonostante alcuni possedessero il biglietto d'ingresso
Corato sente profumo di B Corato sente profumo di B I neroverdi vogliono chiudere la serie con una Virtus Molfetta ferita ma pronta a dare tutto per restare in corsa
Città in trepidante attesa per gara3 della finale di C Gold Città in trepidante attesa per gara3 della finale di C Gold Ultimi biglietti in vendita domenica mattina. Tutte le disposizioni
Corato sul 2-0, la gioia di Brunetti Corato sul 2-0, la gioia di Brunetti «Mi sono tolto qualche sassolino dalla scarpa»
Corato a un passo dalla B Corato a un passo dalla B I neroverdi sbancano di nuovo il PalaPoli di Molfetta con una splendida prova collettiva. Chiriatti grande trascinatore. Domenica al PalaLosito l'opportunità per chiudere i conti
Molfetta-Corato, si replica tra i veleni Molfetta-Corato, si replica tra i veleni Giovedì sera gara2, biancazzurri molfettesi senza lo squalificato Buljan. Toni durissimi sui social
Finalissima per la B, clima incandescente alla vigilia di gara2 Finalissima per la B, clima incandescente alla vigilia di gara2 Scambi reciproci di accuse. Tiene banco l'episodio dell'espulsione di Buljan, che rischia di saltare la partita di giovedì
Parte la finale più attesa, Corato sul parquet della Virtus Molfetta Parte la finale più attesa, Corato sul parquet della Virtus Molfetta Tutto pronto al PalaPoli per la prima sfida della serie
© 2016-2023 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.